Chi sono

Macerata, 23 giugno 1963. Sposata, tre figli. Laureata in Chimica all’Università di Perugia, nel luglio 1987 con 110/110 e lode. Dal 2002 è professore Associato di Chimica Fisica presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. della stessa università, dove attualmente insegna Chimica Fisica Avanzata nella Laurea Magistrale in Scienze Chimiche e Crioconservazione e Biobanche nella Laurea Magistrale in Biotecnologie Molecolari e Industriali; di quest’ultimo Corso di Studi è Presidente dal 7 aprile 2016.

E’ stata componente del Senato Accademico dell’Università di Perugia, in qualità di rappresentante dei Prof. di II fascia della Macroarea 3 (Scienze Chimiche, Scienze Biologiche e Scienze Mediche) dal 1.12.2009 al 31.12.2013. Attualmente fa parte della Giunta del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie.

Ha svolto attività di ricerca presso il Consejo Superior de Investigaciones Científicas a Madrid nei mesi di giugno e luglio 1990, e presso la Technische Universität (TU) Carolo-Wilhelmina a Braunschweig (Germania), da febbraio a dicembre 1991.

E’ responsabile, presso il Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie della stessa università, del gruppo di ricerca “Spettroscopia Molecolare di sistemi in fase condensata”, principale ambito della sua attività scientifica.

Ha partecipato a progetti PRIN di settore negli anni 1997-2007, ed è stata responsabile di unità di ricerca locale di un FIRB 2001 “Dinamica di liquidi molecolari”.

Più recentemente si è occupata di aspetti scientifici, normativi ed etici nella gestione di biobanche di materiale biologico di origine umana, con particolare riguardo alla tematica della crioconservazione di cellule e tessuti, indagata innanzitutto mediante tecniche spettroscopiche, e più in generale esaminata nel contesto delle nuove problematiche della governance delle biotecnologie in ambito biomedico.

E’ autore di più di 100 lavori già pubblicati su riviste scientifiche internazionali soprattutto nel settore della Chimica Fisica, e di più di cento contributi a congressi nazionali ed internazionali.

E’ stata referente scientifico del Dipartimento di Chimica dell’Università di Perugia per progetti di ricerca nell’ambito di convenzioni con Aifa (Agenzia Nazionale del Farmaco) e  CNT (Centro Nazionale Trapianti) sempre in tema di biobanking di cellule e tessuti di origine umana. Attualmente è responsabile scientifico del progetto ““Analisi ed ottimizzazione del processo di crioconservazione di linee cellulari mediante tecniche spettroscopiche” finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio Perugia.

Dal 2006 fa parte del Comitato Nazionale per la Bioetica, e dal 2012 al 2015 ha fatto parte del Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze per la Vita, organi di consulenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Dal 13 aprile 2016 fa parte del Comitato Universitario di Bioetica dell’Università degli Studi di Perugia.

Dal luglio 2008 al gennaio 2010, e dal febbraio al novembre 2011 è stata consulente scientifico del Ministro Maurizio Sacconi. Dal luglio 2013 è consulente esperta del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

In qualità di esperta degli ambiti suddetti è stata consultata in audizioni nel parlamento italiano, ha fatto parte di diverse commissioni ministeriali e gruppi di lavoro del Consiglio Superiore di Sanità, della delegazione del governo italiano che il 14 luglio 2011 ha partecipato all’audizione indetta dal Comitato CEDAW (Convention on the Elimination of All Forms of Discrimination Against Women), presso la sede ONU a New York , in occasione del “VI Rapporto Periodico del Governo Italiano sull’applicazione della CEDAW”; ha rappresentato il Ministero della Salute in due interventi (24 aprile 2014 e 24 maggio 2016) presso il GR-SOC del Consiglio d’Europa (su due reclami collettivi presentati da IPPF-EN e CGIL contro l’Italia, precedentemente accolti dal Comitato Europeo dei Diritti Sociali. In entrambe i casi il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa ha valutato positivamente la relazione italiana).

Dal 2009 al 2012 è stata Coordinatore Nazionale del Comitato Nazionale Multisettoriale per l’Allattamento Materno.

Già esperta Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) su “Aspetti etici, giuridici, normativi di biobanche di materiale biologico di origine umana”, è esperta della Consulta Nazionale Trapianti per cellule e tessuti nell’ambito della procreazione medicalmente assistita, ed in tale veste ha partecipato a gruppi di lavoro dell’EDQM (European Directorate for the Quality of Medicines and HealthCare) del Consiglio d’Europa, contribuendo anche alla stesura della “Guide to the quality and safety of tissues and cells for human application”, 2nd Ed. (2015). Fa parte della delegazione italiana dello Steering Committee “European Committee (Partial Agreement) on organ transplantation (CD-P-TO)”, ed è co-rappresentante del governo italiano nel Committee on Bioethics (DH-BIO), entrambe presso il Consiglio d’Europa.

In qualità di esperta, nominata dal governo italiano, ha fatto parte del Collegio di difesa in due contenziosi presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, a Strasburgo: il caso Parrillo v. Italy, e il caso Paradiso and Campanelli v. Italy, ed è stata audita  dalla Grand Chambre, rispettivamente, il 18 luglio 2014 e il 9 dicembre 2015. Entrambe i contenziosi sono stati vinti dall'Italia.

E’ editorialista del quotidiano Avvenire.

E’ autrice, con Eugenia Roccella, di “La favola dell’aborto facile. Miti e realtà della pillola abortiva Ru486”, ed. Franco Angeli, Milano, 2006, seconda edizione 2010.

Con decreto del 27 dicembre 2013, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano le ha conferito l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”.

Aggiornato al 28.1.2017