si al voto palese, no all’affido rafforzato

si al voto palese, no all’affido rafforzato


Bene Alfano quando ribadisce l'impegno del suo partito a fare dell'utero in affitto un reato universale (v. sua intervista oggi sul Corriere).

Ma non sono d'accordo sulla proposta di voto segreto sulla Cirinnà: qua serve invece il voto palese, io voglio sapere cosa vota ogni singolo parlamentare sul testo di legge sulle unioni civili, articolo per articolo, perché su questo mi baserò per decidere chi votare alle prossime elezioni.

E non sono neanche d'accordo con la proposta dei catto-dem sul cosiddetto "affido rafforzato": innanzitutto è un 'adozione con un altro nome, l'utero in affitto rimane tutto intero, e, essendo stata madre affidataria per dieci anni, so bene che durante l'affido noi genitori affidatari abbiamo come obiettivo quello di far tornare il bambino nella famiglia di origine, il prima possibile, se le condizioni lo permettono, ovviamente. Mentre l'emendamento che hanno proposto i cattolici del pd prevede che: “i minori possono essere affidati al partner di un’unione civile tra persone dello stesso sesso quando sono figli anche adottivi dell'altro partner e l'altro genitore è ignoto, deceduto ovvero decaduto dalla responsabilità genitoriale”. Cioè già si sa che non potranno tornare nelle famiglie di origine. E allora che affido è?

Tutto questo lo spiega bene anche un pezzo su l'Occidentale, oggi.