qualcuno potebbe pensare…

qualcuno potebbe pensare…


Marco Pannella fa l’ennesimo sciopero della fame e della sete, ed ecco che viene santificato dai giornali, e tutti a scongiurarlo di smettere, perché è pericoloso, potrebbe morirne, quelli di FareFuturo – la fondazione del compagno Gianfranco Fini – addirittura hanno detto che “Siamo tutti figli di Pannella” (che ognuno parli per sé, ci verrebbe da rispondere). Ma qualcuno potrebbe pensare come il Dr. Defanti, il neurologo di Eluana Englaro : quella per fame e per sete è una morte dolcissima, non c’è niente da temere. 

Fra poco daranno Repubblica – nel senso del giornale – solo dalla parrucchiera. Oggi addirittura in prima pagina la foto di Noemi Letizia – la diciottenne col compleanno a Casoria, il più discusso del globo terracqueo – con l’ex fidanzato, un richiamo per due – diconsi due – paginone interne del quotidiano dedicato all’intervista all’ex della ragazza, che racconterebbe di come Noemi abbia conosciuto Berlusconi.

Pure le parrucchiere danno di meglio da leggere.

Da ultimo, qualcuno potrebbe pensare che l'Olanda sia la patria dei cosiddetti "diritti civili". Ma pare che le cose lassù siano andate diversamente....