politica: UdC fa le svendite; documento PdL; obiezione di coscienza

politica: UdC fa le svendite; documento PdL; obiezione di coscienza


Politica 1: grandi manovre per vecchie alleanze.

Pierfurby Casini dice di voler mettere insieme politici “seri e nuovi”, e quindi “stringe l’asse con Fini” (ed io devo essermi persa qualcosa, in mezzo) e Pisanu (anche qui, il nuovo che avanza), per fare di nuovo il Terzo Polo, che però essendo miseramente fallito alle ultime amministrative, deve essere chiamato in modo diverso.

L’obiettivo è sempre quello: Pierfurby vuole diventare almeno Presidente del Senato (con un occhio speranzoso pure al Quirinale) e per questo alle prossime elezioni vuole salire sul carro del vincitore, cioè il Pd. Quindi ha già detto che farà alleanze indipendentemente dai temi etici (famiglia, vita, libertà di educazione? e chissene), e anzi è pronto a riconoscere le unioni omosessuali, proprio come i compagni del Pd, che ne fanno un punto programmatico. Se poi il Pd si allea con Vendola (e quindi, teoricamente, anche loro ci si alleano), è un dettaglio che non li interessa: sono questioni interne al Pd. Grande svendita all’outlet dell’UdC, insomma. Con i cattolici dell’UdC pronti a fare le foglie di fico per l’intera operazione, sullo stile della DC nell’operazione 194.

E per coprire meglio la faccenda, e avere più potere contrattuale, Pierfurby riprova con il “polo centrista” cercando di imbarcare qualche ministro del governo Monti, Passera in testa, (assurto a rappresentante dei cattolici, che ancora non si capisce dove abbia dimostrato cotanta cattolicità, a parte i pellegrinaggi strombazzati sulla tomba di San Francesco, come fece pure Arafat), e poi Riccardi, chiaramente, e l’ineffabile Balduzzi (quello che deve ancora firmare le linee guida della legge 40), il tutto con quelli del Forum di Todi (Todi2 la vendetta), quelli che in dieci pagine di manifesto hanno dedicato ben due righe e mezzo ai valori non negoziabili.  Li aspettiamo tutti al varco.

Intanto in Sicilia l’Udc già ha deciso di appoggiare per le regionali il candidato del Pd (prove generali dell’alleanza nazionale con il Pd, tradizionalmente la Sicilia è il banco di prova).

Nel mentre il Card. Bagnasco dice che “sui valori non si può mercanteggiare”, e che “ i valori non sono tutti uguali ma esiste una interna gerarchia e connessione; che l'etica della vita e della famiglia non sono la conseguenza ma il fondamento della giustizia e della solidarieta' sociale".

Politica 2: intanto che l’UdC fa le svendite, ansiosa di approvare le unioni omosessuali pur di fare l’alleanza con il Pd, il PdL ha diffuso un documento “Diritti della famiglia e diritti dei componenti della coppia di fatto”, sottoscritto da 173 parlamentari, prima firma Eugenia Roccella, ecco qua.

Politica 3: oggi mio editoriale su Avvenire, ancora su obiezione di coscienza. Alcuni chiarimenti.