non c’è un giudice a Milano, però….

non c’è un giudice a Milano, però….


 

...c'è un Governatore in Lombardia!

 

ELUANA: FORMIGONI, PER ORA NON OTTEMPERIAMO SENTENZA TAR

 

(AGI) - Milano, 27 gen. - Per il momento la Regione Lombardia ha deciso di non ottemperare alle richieste della sentenza emessa ieri dal Tar lombardo, che ha dichiarato illegittimo il provvedimento con cui la Regione aveva impedito di staccare la spina ad Eluana Englaro nelle strutture accreditate.

"Non intendiamo almeno per il momento ottemperare alle indicazioni della sentenza - ha detto Formigoni ai giornalisti - perche' ci appaiono infondate le valutazioni che il Tar ha dato. Credo che questo possa essere serenamente riconosciuto da chi esamina la sentenza dal punto di vista del diritto. Dal punto di vista complessivo - ha aggiunto il governatore lombardo - mi sembra che questo rimbalzo di pronunciamenti tra le varie magistrature abbia portato a perdere di vista il punto centrale: una ragazza che vive in uno stato vegetativo, ma pienamente umano. Nessuno - ha commentato Formigoni - e' in grado di dire che questo stato e' irreversibile".

Qualora Beppino Englaro decidesse di mettere in atto la sentenza, Formigoni ha precisato che "la regione non intende interferire nelle scelte delle persone. Non possiamo pero' essere obbligati a fare noi quello che nessuna legge ci impone di fare; se lo facessimo, potremmo essere chiamati a giudizio".

Riguardo al ricorso al Consiglio di Stato, il presidente della Regione Lombardia ha confermato che, al termine della giunta regionale, non sono state prese decisioni: "il tribunale - ha detto Formigoni - non ci ha ancora consegnato la sentenza, che si preannuncia articolata e complessa. Un ricorso al Consiglio di Stato non si decide se non dopo un esame approfondito; quando il tribunale ci avra' inviato la sentenza, avremo 60 giorni di tempo per decidere se ricorrere al Consiglio di Stato oppure no".