lettere dal carcere, eterologa

lettere dal carcere, eterologa


UNO: sul sito del settimanale Tempi possiamo leggere una lettera dal carcere di Antonio Simone. Interessante la sua domanda a Repubblica. Immagino sia la prima di una serie di lettere, una serie che gli auguro con tutto il cuore di continuare a scrivere il prima possibile da casa sua, con un nuovo titolo: "Lettere da Antonio Simone".

DUE: il 22 maggio la Corte Costituzionale si pronuncerà sul divieto di eterologa nella legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita. Se quel divieto venisse considerato illegittimo, e fosse tolto, la Consulta farebbe il peggior regalo avvelenato al governo dei tecnici: il parlamento dovrebbe velocemente mettersi a legiferare per regolare l'eterologa, con tutto il putiferio che possiamo immaginare. Sarebbe una legge dello stesso peso della legge 40. Ho cercato di spiegare su cosa dovrebbe pronunciarsi il parlamento, eventualmente,  in un pezzo su Avvenire.