Il dilemma dell’ultimo letto

Il dilemma dell’ultimo letto

Cambia idea la Siaarti – la società scientifica di anestesisti e rianimatori – niente più limiti di età per l’accesso alle terapie intensive. Era una proposta che avevano fatto lo scorso marzo, allo scoppio di Covid-19: un’indicazione sui criteri da usare quando i malati che hanno bisogno di trattamenti intensivi sono molti di più dei posti a disposizione. In bioetica questo problema si chiama “il dilemma dell’ultimo letto”.
Poi però, in aprile, c’è stato il parere del Comitato Nazionale per la Bioetica, sullo stesso tema, con una posizione diametralmente opposta: solo criteri clinici per ammettere in terapia intensiva. E adesso la Siaarti ha firmato un documento insieme alla Fnomceo – la federazione dei medici italiani – in linea con il parere del Comitato. Bene.
Oggi ne ho scritto su Avvenire, spiegando nel dettaglio la questione, indicando i documenti elaborati e raccontando anche cosa è stato proposto in merito, in altri paesi.