Ennesima madre non creduta dai giudici

Ennesima madre non creduta dai giudici

Ennesima madre non creduta dai giudici, anche per via delle relazioni di qualche sedicente psicologo che le ha tolto il bambino dandolo al padre, psicologo che parlava di ‘rischio evolutivo’. Il bambino era sporco, con le croste al collo per incuria, perdeva peso, trascurato, il cosiddetto padre ha trascurato la febbre alta e adesso il piccolo è in coma. La mamma aveva denunciato invano ‘uno stato di malnutrizione e incuria da far pena’, con tanto di foto, ma non è stata creduta. E adesso, chi paga tutto questo?
P.S. Non siamo a Bibbiano, ma a Monza, Lombardia
P.P.S. Il bambino ha 5 anni