e adesso viene il bello……

e adesso viene il bello……


Fa un certo effetto pensare che è finita l'era Berlusconi. Diciannove anni fa è sceso in campo - qua il video, dentro il TG2 di allora - , salvandoci dai comunisti della "gioiosa macchina da guerra" e dai giudici che avevano piallato la classe politica dirigente (salvando i compagni), ed era stato un fiorire di nuova gente e nuovi giornali, e nuove fondazioni, e i poteri forti non gliel'hanno mai perdonata.

La storia di questi anni la sappiamo. E' stato un grande, e come tutti i grandi, lo è stato anche nei suoi errori. Quel che penso, gliel'ho scritto la sera drammatica delle dimissioni del suo governo, lo scorso novembre. Gli storici diventeranno matti per capire quel che è successo in questi anni, e soprattutto per capire la sua persona, saggia e folle e tante altre cose. Non dimenticheremo mai il suo generoso tentativo di salvare Eluana Englaro, e, scomodando pure Manzoni, ricordiamo a tutti che Dio perdona tante cose per un'opera di misericordia.

Lui ha annunciato il suo addio alla politica in un lungo messaggio, che vale la pena leggere per intero. Bello e intenso, solenne e anche drammatico, come il momento che stiamo attraversando.

Adesso si volta pagina, e non ci sono più scuse.

Non ci sono più scuse per Pierferdinando Casini, adesso (che tra l'altro naviga in politica da molto più tempo di Berlusconi). Vediamo cosa si inventa, adesso, pur di andare a sinistra.  

Non ci sono più scuse per i cattoliconi schizzinosi, quelli che "ilcentrodestramaiperchèBerlusconièimmorale" e poi votano a sinistra per chi vuole le coppie gay e l'eutanasia, oppure sbavano per il compagno Napolitano, quello per cui il decreto che avrebbe salvato la vita a Eluana non era urgente (glielo rinfaccerò finchè campo).

Adesso non ci sono più scuse: da domattina, si lavora per le primarie del centrodestra. Adesso tocca a noi.