Cossiga Non vota più PD

Cossiga Non vota più PD


COSSIGA A FRANCESCHINI, NON VOTERO' MAI PIU' PER IL PD

(ANSA) - ROMA, 10 FEB - 'Caro Dario , ti scrivo per comunicarti, come a un giovane amico, che io non voterò mai più per il Partito Democratico'. Lo scrive Francesco Cossiga in una lettera a Dario Franceschini che sarà pubblicata domani su 'Il Tempo'. Non lo farò, 'perche' dopo la pasticciata gestione politica e partitica di Walter Veltroni, l'ex-'non comunista' del Partito Comunista Italiano, non so più per che cosa mai io abbia votato, e non so per chi e per cosa mai voterei... Indirizzo a te questa lettera, e non al segretario del tuo partito, l'onorevole Walter Veltroni sia perchè non credo che a motivo della diversa cultura e sensibilità, lui la comprenderebbe, sia perchè ti stimo e perchè mi sento a te legato da affetto e amicizia'. Dopo aver 'sempre votato per la Democrazia Cristiana, votai per il Partito Popolare, qualche volta per i Democratici di Sinistra, quando ne era segretario l'amico Massimo D'Alema. Concorsi quindi con Mastella, Buttiglione, Scognamiglio, Sanza a fondare e a gestire un partito di transizione: l'Unione Democratica per la Repubblica'. 'Ho votato per il Pd perchè in esso erano candidati amici di diversa estrazione culturale e politica che stimavo, come ancora oggi stimo: D'Alema, Bersani, La Torre, comunisti, Carra, Paola Binetti, Marini, Rutelli, ex-democratico-cristiani o cattolici liberali. Non voterò mai più per il Partito democratico per le posizioni da esso assunte in relazione al caso Eluana, e che considero in contrasto con le mie convinzioni più profonde di uomo in materia di vita,di uomo europeo, figlio quindi della civiltà ellenistica, romana, giudea e cristiana', conclude Cossiga.