Alfie, Isaiah, Charlie: siamo rassegnati?