Dicembre 2017

biotestamento e Charlie Gard

Quando quest'estate ho scritto il libro su Charlie Gard pensavo che difficilmente la legge sul testamento biologico sarebbe stata approvata. Ma adesso sappiamo che non è così. Purtroppo la legge che introduce surrettiziamente - e neanche tanto - l'eutanasia nel nostro paese sarà votata e quasi certamente approvata a spron battuto al Senato nei prossimi giorni, un "regalo di Natale" che il Pd renziano vuole farci e farsi a tutti i costi per poter sventolare una bandiera rossa, e cioè ricordare a tutti che il suo partito, in caduta libera nei sondaggi, è di sinistra. Complici i 5stelle, che stanno assicurando i voti necessari al Senato.

Tra l'altro la legge, oltre a essere pessima di suo, così come è scritta è pure inapplicabile, e questo sarebbe di conforto, se non sapessimo già che certi giudici volenterosi faranno del tutto per risolvere in tribunale i nodi irrisolti del brutto testo.

Intanto i sostenitori della legge si stanno impegnando per pasticciare ancora di più la situazione: leggo sulla pagina fb di Eugenia Roccella che "la maggioranza, incurante del ridicolo, ha approvato in commissione un emendamento per stanziare 5 milioni di euro nella legge di bilancio per il registro sul testamento biologico, mentre ancora la legge non c'è".

Cioè la sinistra è riuscita nel capolavoro di trovare i soldi per applicare una legge ancora da approvare, con tutti i soldi che mancano per attuare leggi già esistenti!!!!!  Quando si dice l'ideologia.....

Seguiremo da vicino i prossimi passaggi parlamentari, sperando in un capovolgimento della situazione. Magari in qualche sussulto di dignità, un ripensamento di qualche senatore 5stelle o di sinistra, chissà....

Intanto vi segnalo la trasmissione di ieri sera, l'approfondimento del "Punto di vista -Tg2" a riguardo, sulla legge, con Mario Melazzini, Eugenia Roccella e Maria Antonietta Coscioni.

La legge sul testamento biologico, se approvata, sarà determinante per creare quel contesto medico e giuridico in cui si è sviluppata la vicenda di Charlie Gard, e che nel libro cerco di spiegare. A proposito del libro, segnalo una mia intervista da parte di Fabio Fuiano, su Sparkling.

Il libro può essere acquistato on line, qui, e anche nelle seguenti librerie:

LIBRERIA INZAGHESE SANCARLO

VIALE A. GRAMSCI, 19/B , 20065 INZAGO (MI)

LIBRERIA LEONIANA

VIA DEI CORRIDORI 16, 00193 ROMA

LIBRERIA COLETTI

VIA DELLA CONCILIAZIONE , 3A, 00193 ROMA

 

per prepararci all'ultima battaglia

Su Avvenire, inserto è vita, brevi stralci del mio libro su Charlie Gard, tratti dall'ultimo capitolo, il cinque, dove racconto di alcune sentenze inglesi sul fine vita e parlo della "libertà di cura", e spiego cosa significa mettere al centro il concetto di "qualità di vita". Per prepararci alla battaglia finale sul testamento biologico, che rischia di essere l'ultimo "regalo" della sinistra e dei cinque stelle in questa legislatura.

Per informazioni su come e dove acquistarlo, anche dall'estero, cliccate qua.