Settembre 2016

a proposito dell'eutanasia di un ragazzino in Belgio

Dicono che la legge belga che consente l’eutanasia anche ai bambini, senza limiti di età, sia “rigorosa”. La Prof.ssa Claudia Mancina, docente di Etica alla Sapienza di Roma, si è spinta a dire che se la legge belga finora non era stata mai applicata ai minori, allora vuol dire che è “ben fatta”: chissà se si è resa conto che, continuando il suo ragionamento, visto che invece, in dieci anni le richieste di eutanasia per i maggiorenni sono continuamente e considerevolmente aumentate, si dovrebbe dedurre che la legge in generale è stata un totale disastro, e andrebbe ritirata.

Per continuare a leggere il mio commento su l'Occidentale, clicca qua.

il bio-intrigo della banca del Dna, ovvero: a chi appartiene il nostro corpo?

Sotto i nostro occhi, un bio-intrigo internazionale che parte dalla Sardegna e che non dobbiamo sottovalutare. Non è roba per addetti ai lavori, ma riguarda tutti noi. Sarà un precedente molto importante, perché pone LA domanda: a chi appartiene il nostro corpo?

Su Avvenire, il bio-intrigo internazionale della banca del Dna dei sardi centenari

Festa del NO a Matera - 8,9 settembre

Si terrà giovedì 8 e venerdì 9 settembre, a Matera in piazza San Giovanni, la “Festa del NO” promossa dai comitati “Civici e Riformatori per il NO” e dal quotidiano “L’Occidentale”. La due giorni, dedicata alle ragioni del No al referendum costituzionale, si aprirà giovedì 8 alle ore 16:00 con la presentazione di Roberta Angelilli e Pino Bicchielli. Alle 16:30 parola agli amministratori locali che discuteranno dell’impegno civico per il NO: interverranno Guido Castelli, Roberto Dipiazza, Mauro Di Dalmazio, Claudia Porchietto, Piergiorgio Massidda, Alberto Morano e Guglielmo Vaccaro

Alle 17:30 Nicola Porro intervisterà Stefano Parisi. A seguire, alle 18:30, moderati da Bianca Berlinguer, Maurizio Belpietro, Arturo Diaconale, Carlo Freccero e Silvia Truzzi discuteranno di “Informazione e referendum: il No censurato”. Chiuderà il primo pomeriggio di dibattiti una tavola rotonda dei “Cattolici per il No”, con Francesco Agnoli, Luigi Amicone, Dino Boffo, Carlo Giovanardi, Alfredo Mantovano, Vincenzo Massara, Eugenia Roccella, Mauro Ronco e Maria Rachele Ruju. La sera, alle 20:30, ci sarà uno spettacolo in piazza durante il quale verranno raccolti fondi per le popolazioni colpite dal terremoto. 

La seconda giornata, venerdì 9, si aprirà alle 11:00 con un dibattito dedicato al centrodestra e intitolato “Dal No all’alternativa di governo”. Interverranno Andrea Augello, Cinzia Bonfrisco, Renato Brunetta, Edmondo Cirielli, Giuseppe De Mita, Maurizio Gasparri, Giancarlo Giorgetti e Giulio Tremonti. Alle ore 14:30 si terrà un’assemblea dei comitati “Civici e Riformatori per il No”, con Vincenzo Piso e Maria Ida Germontani, mentre alle 17:00 ci si interrogherà sul post referendum in una tavola rotonda dal titolo “Se vince il No non c’è il diluvio”, che vedrà la partecipazione di Lelio Alfonso, Paolo Cirino Pomicino, Tito Di Maggio, Mario Esposito, Raffaele Fitto, Miguel Gotor, Paolo Romani e Sofia Ventura. Alle ore 19:00, chiuderà la festa l’intervento del presidente di “Idea”, il senatore Gaetano Quagliariello

Alla festa hanno garantito la loro presenza anche i presidenti di comitati per il No e diversi parlamentari e consiglieri regionali. “I referendum – afferma Quagliariello, animatore della festa – hanno sempre creato schieramenti trasversali. Ognuno arriva all’appuntamento con il bagaglio delle proprie idee e dei propri princìpi, ma anche con l’impegno di creare una sintesi. Questo è lo spirito dell’incontro di Matera. Avrebbe dovuto essere anche lo spirito della riforma costituzionale, che invece – conclude – Renzi ha tradito”.

Qua il link al programma