arriva la Ru486

L’Aifa, l’ente di farmacovigilanza italiano, ha deciso che la pillola abortiva Ru486 sarà utilizzata in Italia, come nel resto d’Europa. E’ scoppiato un putiferio, segno che le coscienze non sono ancora andate in letargo.

Qua la mia intervista al Sussidiario.

Qui l’intervista a Eugenia Roccella su L'Osservatore Romano.

Qua l’interrogazione parlamentare che ha fatto Cossiga, una sintesi della situazione.

E infine qui la lettera che il Ministro Sacconi ha scritto all’Aifa, nella quale chiede indicazioni certe perché l’uso sia conforme alla legge 194 (e non si vada a finire, come nel resto del mondo, con l’aborto a domicilio).

Staremo a vedere.